Condizioni generali

I. Giurisdizione


1. I seguenti Termini e condizioni disciplinano la cessione in affitto delle stanze dell’Hotel ai fini di accoglienza alberghiera, nonché tutti i servizi e prodotti forniti al Cliente
2. La sublocazione ola cessione a terzi della stanza ai fini di soggiorno è subordinata all’autorizzazione per iscritto da parte dell’Hotel, in caso che il paragrafo § 540 paragrafo 1 sentenza 2 BGB si usa.
3. Termini e condizioni del Cliente sono da ritenersi vincolanti solo nel caso in cui siano stati espressamente e anticipatamente concordati.

II. contratto conclusione; le parti; limitazione


1. Il contratto è da intendersi concluso con l’accettazione della richiesta di accoglienza alberghiera del cliente da parte dell’Hotel L’Hotel si riservala facoltà di confermare per iscritto la prenotazione.

2. Le parti contraenti sono la struttura ricettiva presso la quale è stata effettuata la prenotazione e il soggetto che effettua la prenotazione (in seguito definito il Cliente). Nel caso in cui la prenotazione sia stata effettuata da terzi, questi e il Cliente risponderanno in solido nei confronti dell’Hotel per tutti gli obblighi previsti dal contratto di accoglienza alberghiera

3. L’Hotel è responsabile per quanto riguarda i suoi obblighi previsti dal contratto.
Tale responsabilità è limitata a lacune nei servizi resi che, fatti salvi i casi in cui le stesse siano dovute a cause estranee alla normale prestazione dei servizi, risultino riconducibili a dolo o grave negligenza da parte dell’Hotel usando § 199 paragrafo 1 BGB.

III. Servizi prestati, prezzo, pagamento e fatturazione


1. L’Hotel è obbligato a mettere a disposizione del Cliente la stanza prenotata e di fornirgli i servizi concordati.
2. Il Cliente è obbligato a pagare all’Hotel i prezzi concordati/vigenti sia per la cessione della stanza che per gli eventuali, ulteriori servizi richiesti. Ciò è valido anche per eventuali prestazioni ed esborsi da parte dell’Hotel nei confronti di terzi indotti dal cliente.
3. I prezzi concordati sono comprensivi della relativa imposta sul valore aggiunto prevista dalla legge. Nel caso in cui tra la data di conclusione del contratto e l’adempimento dello stesso trascorra un periodo di tempo superiore a quattro mesi e il prezzo dei servizi generalmente calcolato dall’Hotel dovesse aumentare, l’Hotel si riserverà il diritto di aumentare in modo ragionevole il prezzo concordato, tuttavia non più del 5%.
4. Inoltre, l’Hotel si riserva il diritto di variare i prezzi in seguito ad eventuali modifiche del numero delle stanze prenotate, dei servizi richiesti all’Hotel o del periodo di soggiorno richiesto dagli ospiti, previo consenso da parte dell’Hotel.
5. Le fatture rilasciate dall’Hotel prive della data di scadenza sono esigibili entro il termine di 10 giorni a decorrere dalla data di ricevimento della fattura, senza sconti. L’Hotel si riserva il diritto di esigere in qualsiasi momento il pagamento dei crediti maturati. In caso di ritardo nel pagamento, l’Hotel si riserva il diritto di esigere gli interessi di mora al 8%, in misura pari al tasso stabilito maggiorato del 5%. All’Hotel e al Cliente viene riservato il diritto di prova di un danno.
6. Al momento della conclusione del contratto, o successivamente, tenendo conto delle norme in materia di “offerta di pacchetti turistici”, l’Hotel si riserva il diritto di richiedere il pagamento anticipato di un importo ragionevole o una caparra. L’importo da pagare in via anticipata e il termine stabilito per il pagamento verranno concordati per iscritto.

7. Il Cliente può effettuare una compensazione o una riduzione del credito vantato dall’Hotel solo tramite un credito non contestato o legalmente vincolante.

IV. Recesso da parte del Cliente (annullamento e storno)
1. L’esercizio del diritto di recedere dal contratto da parte del Cliente è subordinato al consenso per iscritto dell‘Hotel. In caso di mancato consenso, il Cliente ha l’obbligo di pagare il prezzo stabilito nel contratto anche se non ha fruito dei servizi ivi contemplati. Ciò non vale nel caso in cui l’Hotel non provveda a fornire i servizi concordati, nonché in caso di ritardo nella fornitura degli stessi.

2. Se l’Hotel e il Cliente hanno concordato per iscritto un termine per recedere dal contratto senza il pagamento di penali, allora il Cliente ha la facoltà, entro tale termine, di recedere dal contratto senza che l’Hotel rivendichi diritti di pagamento o di risarcimento danni. Il diritto di recesso del Cliente decade senno viene esercitato dandone comunicazione per iscritto all’Hotel, a meno che non sussista un caso di mancata fornitura dei servizi, o di ritardo nella stessa.

3. In caso di storno da parte del Cliente senza preavviso e non concordato con l’Hotel, il Cliente è tenuto al pagamento dell’intero importo dovuto per la prenotazione.

4. A sua esclusiva discrezione, l’Hotel si riserva il diritto di quantificare forfettariamente i danni subiti e di richiedere al cliente il risarcimento degli stessi.
Il Cliente è poi obbligato a pagare all’Hotel il 90% del prezzo concordato per il pernottamento con, o senza, colazione, il 70% per il trattamento mezza pensione e il 60% per quello di pensione completa. Il Cliente è libero di dimostrare che i danni sopramenzionati non sussistono, oppure che l’entità degli stessi è inferiore a quella quantificata dall’Hotel.


V. Recesso da parte dell‘Hotel
1. Se al Cliente è stato riconosciuto per iscritto il diritto di recesso senza il pagamento di penali entro un dato termine, entro lo stesso termine l’Hotel si riserva a sua volta il diritto di recedere dal contratto se ci sono richieste per le stanze da parte di altri clienti e, se su richiesta dell’Hotel, il Cliente non rinuncia al suo diritto di recesso.

2. Se il pagamento dell’anticipo concordato non viene effettuato dopo la scadenza di una proroga ragionevole con la minaccia di rifiuto da parte dell’Hotel, quest’ultimo si riserva il diritto di recedere dal contratto.

3. Inoltre, l’Hotel si riserva il diritto di recedere dal contratto in forma straordinaria per motivi oggettivamente giustificati, ad esempio se:

– cause di forza maggiore o altre circostanze non
– imputabili all’Hotel rendono impossibile l’adempimento del contratto;
– le stanze vengono prenotate fornendo dati falsi o sbagliati inerenti informazioni fondamentali, come il nome del Cliente o la finalità; l’Hotel ha fondati motivi di supporre che la fruizione dei servizi possa pregiudicare lo svolgimento ottimale delle attività, la sicurezza o l’integrità dell’immagine pubblica dell’Hotel, senza che ciò sia da imputare all’ambito di controllo e/o organizzazione dell’Hotel;
– sussiste una violazione della precedente Clausola n°2.

4. In caso di esercizio del diritto di recesso, l’Hotel è tenuto a comunicarlo immediatamente al Cliente. In caso di recesso giustificato da parte dell’Hotel, il Cliente non matura alcun diritto di risarcimento danni.


VI. Disponibilità delle stanze, consegna e riconsegna
1. Il Cliente non acquisisce nessun diritto che gli vengano messe a disposizione determinate stanze.
2. Le stanze prenotate sono a disposizione del Cliente a partire dalle ore 15:00 del giorno concordato per l’arrivo. Il Cliente non ha alcun diritto che le stanze gli vengano messe a disposizione prima di tale orario.
3. Il giorno concordato per la partenza, le stanze dell’Hotel devono essere riconsegnate entro le ore 12:00. Dopo tale orario, l’Hotel ha la facoltà di addebitare al Cliente l’utilizzo della stanza per un importo pari al 50% del prezzo di listino fino alle ore 18:00, e a partire dalle ore 18:00 un importo pari al 100% del prezzo di listino. Il Cliente è libero di dimostrare che all’Hotel non è stato cagionato alcun danno, oppure che l’entità dello stesso è palesemente inferiore a quella reale.


VII. Responsabilità dell‘Hotel
1. L’Hotel risponde per gli obblighi contrattuali applicando la cosiddetta gestione di tipo commerciante avveduto. Tuttavia, tale responsabilità è limitata a lacune in ambiti atipici, a lacune nei servizi, danni, danni consequenziali o interruzione della fornitura di servizi imputabili a dolo o grave negligenza da parte dell’Hotel. Nel caso in cui i servizi presentino degli inconvenienti o delle lacune, l’Hotel cercherà di rimediare alla constatazione e alle critiche del cliente fornendo una soluzione. Il Cliente è tenuto a contribuire in modo ragionevole affinché gli inconvenienti possano essere risolti e l’entità di eventuali danni ridotta.
2. Per i beni introdotti l’Hotel è responsabile nei confronti del Cliente conformemente alle disposizioni di legge, ossia fino a cento volte il prezzo della camera, al massimo 3500 €. Per il denaro, i titoli e per gli oggetti di valore è responsabile fino a un importo massimo di 800 €. Il denaro, i titoli e gli oggetti di valore fino a un importo massimo di 800 € possono essere custoditi nella cassetta di sicurezza della stanza o nella cassaforte dell’Hotel. L’Hotel raccomanda di approfittare di questa possibilità. Se il Cliente non denuncia tempestivamente all’Hotel (una volta constatato il fatto) lo smarrimento o la distruzione dell’oggetto e del danno subito, i diritti di garanzia decadono (§ 703 del Codice civile tedesco). Per quanto riguarda la responsabilità illimitata dell’Hotel valgono le disposizioni stabilite dalla legge. Anche vale il numero 1 frase 2 – 4.
3. Nel caso in cui il cliente abbia a disposizione un posto auto nel garage dell’Hotel o in un parcheggio dell’Hotel (anche se a pagamento), non si realizzerà alcun contratto di deposito. L’Hotel non sarà ritenuto responsabile per smarrimenti o danneggiamenti subiti da autoveicoli e accessori parcheggiati o manovrati nell’area dell’hotel, ad eccezione di casi grave negligenza o di violazione di un obbligo, tuttavia non fondamentale. Per quanto riguarda i danni derivanti da lesioni letali, lesioni procurate al corpo o alla salute, i termini della presente clausola non limitano la responsabilità. Questo vale anche per il personale ausiliario dell’Hotel. Anche vale il numero 1 frase 2 – 4.
4. Il servizio sveglia viene effettuato dall’hotel con grande precisione. Non sono previste richieste di risarcimento, ad eccezione di casi di dolo o grave negligenza. Anche vale il numero 1 frase 2 – 4.



VIII. Disposizioni finali
1. Eventuali modifiche e integrazioni apportate al contratto, all’accettazione della proposta o ai presenti Termini e condizioni contrattuali per l’accoglienza alberghiera richiedono la forma scritta. Modifiche e integrazioni unilaterali da parte del cliente non hanno alcuna efficacia.
2. Il luogo di adempimento e di pagamento è la sede dell‘Hotel.
3. L‘unico foro compente per quanto riguarda l’ambito commerciale – anche per controversie su assegni e cambiali –è quello in cui è ubicata la sede dell‘Hotel.
4. Il diritto applicabile è quello tedesco. L’applicazione della CIGS e il conflitto di leggi è esclusa.
5. Se le singole disposizioni dei presenti Termini e condizioni generali di contratto per l’accoglienza alberghiera dovessero essere o rivelarsi non valide o nulle, ciò non inficerà la validità delle restanti disposizioni. Al posto della clausola non valida, ne subentrerà una che si avvicini il più possibile al senso economico e allo scopo della clausola inadeguata. Per il resto, valgono le disposizioni stabilite dalla legge vigente.